Micorrize

- Prato Biologico -

Micorrize

I nostri formulati a base di micorrize instaurano un’associazione simbiotica con l’apparato radicale del tappeto erboso estendendosi poi nella rizosfera e nel terreno circostante. Questa simbiosi è di tipo mutualistico, per cui i due organismi portano avanti il loro ciclo vitale vivendo a stretto contatto e traendo benefici reciproci, soprattutto nutrizionali e metabolici, grazie alla capacità dei simbionti fungini di captare le sostanze nutrienti disponibili in forma inorganica e organica nel terreno e di cederle alla pianta.

La distribuzione di micorrize è giustificata dal fatto che la loro presenza nel top-soil è in genere scarsa ed insufficiente, per la natura inerte di larga parte dei substrati normalmente utilizzati nel settore in fase costruttiva o manutentiva (sabbie e terricci), o per la sterilità intrinseca di larga parte dei terreni interessati dagli inerbimenti, correggibili con difficoltà (se non nel tempo e a costi elevatissimi).

Compatibilità

Le micorrize possono e devono essere inserite all’interno di qualsivoglia programma colturale per aumentarne enormemente l’efficacia e risultato. Vengono però fortemente limitate nella loro azione dall’utilizzo di fertilizzanti contenenti inibitori (dell’ureasi o della nitrificazione) o ad alto titolo di fosforo.